News

Visite: 661

Si informano il personale e i genitori/tutori degli alunni che la Commissione di garanzia dell’attuazione della legge sullo sciopero nei servizi pubblici essenziali con deliberazione 21/256 (seduta del 4 novembre 2021) chiamata ed esprimersi sullo sciopero generale proclamato ad oltranza, dalla Segreteria nazionale della Federazione Italiana Sindacati Intercategoriali (F.I.S.I.)

per tutti i settori pubblici e privati a oltranza dalle ore 00.01 del 1° novembre 2021, alle 23.59 del 15 novembre 2021” ha decretato che “non procederà ad esaminare questa terza proclamazione ed eventuali successive astensioni indette dalla Federazione Italiana Sindacati Intercategoriali, per le medesime motivazioni, in quanto non ritenute riconducibili nell’alveo della fattispecie prevista dall’articolo 40 della Costituzione”.

 

La Commissione ha precisato inoltre che “conseguentemente, l’assenza dei lavoratori che aderiscano alla protesta deve ritenersi ingiustificata a tutti gli effetti di legge, con la possibilità, per le aziende e le amministrazioni che erogano servizi pubblici essenziali, di attivare nei confronti dei lavoratori i rimedi sanzionatori per inadempimento, previsti dal diritto dei contratti”.

 

Pertanto, a seguito di tale provvedimento deve ritenersi revocata la propria comunicazione prot. 5830 del 3 novembre con la quale questa istituzione comunicava la proroga dello sciopero indetto dall’associazione sindacale F.I.S.I. dalle ore 00.01 del 1° novembre 2021, alle 23.59 del 15 novembre 2021.